Tra Turismo e Territorio

Il portale dell'Ospitalità a Cerveteri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home page Il territorio Strutture ricettive Iniziative
Itinerari Associazione Contattaci Mappa del sito

Cerveteri

 

 

UN PO' DI STORIA

 

Cerveteri BorgoSviluppatasi lentamente nei secoli IX e VIII a.C., Chisra fu la più importante delle città etrusche fra il VII e il V secolo a.C., soprattutto grazie alla grande potenza marittima e grazie ai suoi porti dislocati ad Alsium (Palo, presso Ladispoli), Pyrgi (Santa Severa) e Punicum (Santa Marinella). vedi mappa storica
A lungo alleata di Cartagine, decadde dopo la sconfitta etrusca a opera di Siracusa nella battaglia navale di Cuma (474 a.C.); passata dalla parte di Roma, venne infine assorbita da questa, divenendo un centro modesto con il nome latino di Caere. Nell'Alto Medioevo divenne borgo fortificato, ma in seguito decadde e nel XIII secolo fu abbandonata dalla popolazione, che fondò un nuovo insediamento più a est, Ceri, oggi piccolo borgo murato. Da Caere Vetus ("vecchia Caere") derivò così l'attuale nome della città, che risorse attorno al XV secolo.

Se la città antica, che occupava una vasta superficie, è quasi completamente sconosciuta (si è rinvenuto il teatro romano), famose sono le necropoli che la circondavano, fra cui quelle del Sorbo, di Monte Abatone e, soprattutto, della Banditaccia, dove sono le tombe più monumentali. Risalenti ai secoli VIII-I a.C., comprendono i "sepolcri a camera", spesso riproducenti interni di abitazioni e ricoperti da un imponente tumulo. Le tombe più celebri sono quelle dei Rilievi (IV secolo a.C.), degli Scudi e delle Sedie (fine del VII secolo), dei Capitelli (VI secolo), la tomba Moretti (VI secolo), la Campana (VII-VI secolo) e la Regolini-Galassi, di una famiglia principesca del VII secolo a.C., che ha restituito straordinari oggetti d'oro, d'avorio e di bronzo (oggi ai Musei Vaticani). Importante è il Museo nazionale Cerite, ospitato all'interno della rocca duecentesca, parte del nucleo medievale fortificato, che raccoglie i preziosi oggetti dei corredi funerari rinvenuti nelle necropoli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'associazione Il Cerchio Etrusco nasce per accogliere quei viaggiatori che desiderano entrare in contatto con i territori visitati, la loro gente, la loro cultura, i loro sapori.

Per coloro che prediligono l'ospitalità presso famiglie e amano vivere in contatto con le testimonianze della quotidianità locale, l'emozione di un itinerario che passa
attraverso i luoghi sacri dell'Etruria e i luminosi paesaggi del Tirreno, a due passi da Roma.

.... .......................vivila con il Cerchio Etrusco.

ASSOCIAZIONE
PATROCINATA DAL

COMUNE DI CERVETERI
.. ..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visite ricevute
su questo sito:
Free counter